HOME
HOME
DOVE SIAMO
DOVE SIAMO
ATTIVITA'
ATTIVITA'
LINK
LINK
Video
Articoli
Chirurgia
La successiva tappa è rappresentata dal colloquio pre-operatorio con il chirurgo che permette al paziente, non soltanto di essere scrupolosamente informato, ma di acquisire un rapporto di fiducia nei confronti dell'operatore.

Questo rapporto di cordialità è il metodo migliore per controllare l'ansia del paziente. La preparazione farmacologia ci consente di ridurre o sopprimere i disagi pre-intra-postoperatori. Una pre-medicazione sedativa può essere utile anche in pazienti che non presentano problemi nervosi. Infatti tali farmaci, oltre ad eliminare l'angoscia, riducono alcuni problemi legati all'uso degli anestetici locali come il vomito, la nausea, lipotimie ecc.
Da un punto di vista deontologico la sfera di competenza chirurgica degli odontoiatri si estende a tutto il cavo orale. Per ciò che concerne la lingua ci limitiamo all'exeresi di piccoli tumori benigni, come i papillomi, ed alle frenulectomie. Sulle ghiandole salivari non interveniamo, eccezion fatta per la parte terminale del dotto di Wharton per l'eliminazione di un calcolo salivare.

Per quanto riguarda le parti molli pratichiamo l'exeresi di fibromi, cisti mucoidi, ranule, papillomi ecc. Le lesioni a potenziale degenerativo vengono trattate con exeresi-biopsia.

Quanto all'oncologia, resta inteso che essa va lasciata ai servizi ospedalieri specializzati. Ogni pezzo operatorio viene sistematicamente inviato all'esame anatomopatologico
.
Gli interventi chirurgici più frequenti riguardano gli elementi dentari, come le avulsioni complicate, denti in inclusione ossea parziale o totale, disclusione chirurgica-ortodontica, enucleazione di cisti odontogene, apicectomie, drenaggio di ascessi, interventi di parodontologia e di implantologia.

Ogni intervento deve essere preceduto da un'attenta analisi pre-operatoria che riguarda lo stato di salute generale del paziente, mediante un'accurata anamnesi familiare, patologica remota, esami ematochimici, visita cardiologica con ECG, nonché una precisa indagine locale sia clinica che strumentale in modo tale da poter pianificare le varie fasi dell'intervento ed essere pronti con strumenti e farmaci, per affrontare eventuali problemi.

Dopo numerosi anni di esperienza, è inconcepibile praticare un atto di chirurgia orale, se pur banale, senza una adeguata preparazione del paziente. Questa preparazione deve essere psicologica e farmacologia. La preparazione psicologica primaria è rappresentata dall'accoglienza del personale dello studio, dalla tranquillità dell'ambiente, dalla gentilezza e comprensione dell'operatore.
Una pre-medicazione antiflogistica favorisce l'attività degli anestetici e riduce o elimina l'edema e il dolore post-operatorio, consentendo una guarigione più rapida. Una pre-medicazione antibiotica è obbligatoria in tutti i pazienti a rischio di infezione, come i diabetici, i cardiopatici-valvulopatici gli immuno-depressi, i pazienti in terapia con corticosteroidi, nei nefropatici e pazienti affetti da malattia reumatica ecc. Una pre-medicazione antiemorragica o comunque la correzione dei parametri emorragici, come la somministrazione di fattori carenti nella coagulazione negli emofilici, pappa piastrinica nei piastrinopenici una riduzione dei farmaci anti-coagulanti o anti-aggreganti, è obbligatoria.

La maggior parte degli interventi ambulatoriali viene effettuata in anestesia locale o loco-regionale. L'anestesia generale e la neuroleptoanalgesia sono praticate dall'anestesista, necessitano di locali adeguatamente attrezzati e necessitano un ricovero di 24-48 ore, pertanto vi si ricorre solo in caso di estrema necessità.
www.giulaweb.com
Dental Laser Clinic del dr. Andrea Mortillaro
via Altofonte, 62 - Villaciambra - 90046 Monreale
tel. 091 431887 - cell. 335 403800
email: andrea.mortillaro@virgilio.it